LUCI ED OMBRE

LUCI ED OMBRE

sabato 3 ottobre 2015

Ciao farfalla

Vorrei scrivere qualcosa su di te .... ma contenerti e delimitarti in un piccolo testo é qualcosa di veramente difficile da fare .... il nostro rapporto è stato sempre forte anche nella mia rabbia adolescenziale .... ti ho amata e ti ho odiata. ... ma con te era così. .. ci hai sempre messo la faccia nelle cose che hai fatto ... ricordo quando litigavamo e ti chiudevo il telefono in faccia e tu mi richiamavi.... mi facevi incazzare e probabilmente io facevo lo stesso con te.... ma mai ... nemmeno per un istante il nostro legame si è incrinato.. io potevo arrabbiarmi con te ma nessuno poteva toccarti o dirti qualcosa senza che io mi parassi a difenderti.... ed anche tu facevi lo stesso.... adoravo quando mi raccontavi della tua gravidanza dicendo che mai mi avresti voluto diversa ..... Avrei voluto proteggerti anche stavolta..... impedire al male di spegnerti ... non ci sono riuscita  .... non so se sia una consolazione, ma il male non ti ha annientato completamente  .... perlomeno non nello spirito ..... hai lottato. ... con forza fino alla fine .... quando i medici dicevano che era finita che ti rimanevano poche ore .... tu hai continuato per giorni.... ci dicevano che non capivi, che non sentivi ,ma io so che non era così. ... mettevi il punto ad ogni conversazione che ti riguardava con quel verso gutturale quasi stizzoso..... e noi sorridevamo ... nel dolore. .. sapendo benissimo cosa avresti voluto dire a riguardo. .. Poi voglio parlare di un regalo .... il più dolce e straziante e lo hai fatto a me.... Il dottore mi aveva detto che non avevi più molto tempo....
Sono venuta a farti una carezza ed hai aperto gli occhi. .... e mi hai guardata , erano giorni che non mi guardavi..... e le tue labbra. ..i tuoi occhi, il tuo viso..... mi hanno sorriso .... era un sorriso tutto per me... solo per me ..... mi ha squarciato il cuore in una miriade di emozioni..... prime fra tutte una incontenibile dolcezza ed una strana sensazione di gioia, lo so, inopportuna, poi amore smisurato, intenso .... mi è sembrato mi dicessi " grazie di essermi stata vicina ed avermi amato tanto ..." "ma anche prego per averti amato altrettanto  .... " e poi strazianti sono arrivate la rabbia e l'impotenza. .... ancora adesso le sto provando tutte queste emozioni  e le lacrime scorrono copiose..... ti amo tanto mamma.... sono certa che ovunque tu sia ...tu riesca a far librare la tua energia in modo potente .... come hai sempre fatto .... ciao farfalla, ciao cuore mio, ciao mami .... mi mancherai sempre da morire  ... mandami ancora un sorriso ed un altro ancora .... per l'eternità! !

lunedì 27 aprile 2015

L'eclissi

L'eclissi.....
Piccola riflessione ....reparto oncologia ...sala d'attesa piena .... dolore ...sofferenza ... speranza ..... ; persone piene di coraggio ...  orgogliose ... non mostrano la paura ; ... tranne qualcuno , gliela scorgi negli occhi ...  se sei un bravo osservatore ... ed io lo sono....! La mia parte curiosa ... amante del bello ,della fotografia ,della natura .... vorrebbe essere col naso in su ad osservare il sole... a pensare a quanto minuscoli siamo in confronto all'universo a questi pianeti che si allineano in modo così  perfetto ..... ma poi vedo queste persone .... che sono come me .... e mi perdo ad osservarne gli occhi ...gli sguardi .... i gesti.... sono tutti accompagnati da un familiare ...spio le somiglianze tra di loro , sia fisiche che negli atteggiamenti .... si guardano in giro ... parlottano ... ridono .... qualcuno ha lo sguardo fisso nel vuoto ... si perde nei suoi pensieri ,  qualcuno messaggia col cellulare o gioca ...legge un giornale ,un  libro... "sfoglia" un tablet ... la televisione è  accesa .... ma nessuno la ascolta!!  La pazienza  di questi "pazienti"  è garbata , quasi rassegnata .... negli uffici postali e statali persone sane e robuste.... staranno litigando .... qui loro aspettano coraggiosamente per ore il loro turno .... senza scomporsi ! .... Grande rispetto e stima.... soprattutto  considerando il mostro che hanno dentro e che vuole distruggerli .....! Oh  bhè sapete che vi dico ? L'eclissi può  attendere .... chissà tra quanti anni ne avremo un' altra!  .... Ma oggi io sono con loro .... con questi combattenti  forti e coraggiosi !

martedì 25 giugno 2013

Primo casino combinato col telefono ...non dovevo pubblicare era ancora una bozza....

Prova android http://reginachillemi.blogspot.com/2013/06/prova-android.html

Prova android : I MIEI FRATELLI

Chissá se potendo accedere dal cellulare riusciró ad essere più assidua .... Vedo la cosa un po' ardua ... Ma ci proverò ....
Il post voglio dedicarlo ai miei fratelli così diversi tra loro eppure così parte di me .... Le nostre vite sono unite e disgiunte .... I momenti in cui siamo tutti insieme sono rari eppure pieni ed unici ed ogni volta durano troppo poco .... Nico è il fratellone grande, Michele e Luigi .... Il secondo ed il terzo .
.nei loro confronti un sentimento ambivalente .... Sono la sorellina piccola la principessina ...ma anche la sorella grande che vorrebbe proteggerli dal dolore .... ma non puó ... Nessuno puó proteggerci dalle malinconie della vita .... Si puó solo amare e provare ad esserci quando gli altri hanno bisogno ... Io non ho un carattere invadente tra l'altro la mia pigrizia è leggendaria .... Ma li amo ... Nico è dolce e fortea sensibilissimo .... Non ha paura di mostrare il suo affetto e le sue emozioni .... Non ha paura di dire "ti voglio bene " .... In questo mi somiglia .... Michele è meno esplicito ma questo non vuol dire che non provi sentimenti forti ....
Luigi è il più fragile ... Dolce e ansioso ... Capace di conquistare chiunque con i suoi modi di fare aperti e spigliati ma in lui si nasconde il dolore e la paura di non essere amati .... Io adoro i miei fratelli ..... Se potessi li porterei sempre con me in um taschino per ridere e litigarci .... Cosa che non faccio più da tempi immemori .
.. Nico era quello delle punizioni mature dei giochi intelligenti e delle canzoni cantate attorno alla sua chitarra quello che mi ha fatto amare guccini e bertoli ... Luigi quello con cui facevo a botte ....il bagno e i giochi di strada .... Quello con cui parlavo di notte .... Michele coi suoi silenzi somiglia un po' a papá ... Non ti incazzare nico ... <3<3<3 ... quello che mi ha insegnato ad allacciarmi le scarpe e a lavare i denti ...
Dunque ditemi ... Come posso io non amarli indistintamente ????? IMPOSSIBILE !!!!!

venerdì 19 ottobre 2012

Addio dolce donna forte

lo so che in questo blog parlo solo di persone che se ne vanno ..ma a volte la morte ci dá quell'attimo di tregua dalla vita frenetica e ti dá un attimo di riflessione .... due giorni fa ho perso mia suocera ... una donna dolce e forte ... volevo dedicarle queste poche righe per salutarla e dirle addio !

La tua rabbia sfogata così ... il poterti sentire finalmente libera ...libera di dire ciò che senti e che provi ... nei tuoi lunghi anni silenziosi e pazienti ... c'è un che di tenero e straziante nel vederti così .... mi fai provare un insieme immenso di sentimenti contrastanti ... mi piace vederti libera e ribelle menefreghista come non lo sei mai stata e come avrei voluto vederti tante volte ...ma mi strazia l'anima sapere che ti sei arresa ... perchè in fondo è di questo che si tratta .... il tuo cuore e la tua testa hanno fatto due conti e tu ti sei detta .... non ho più voglia di lottare ...mi arrendo ..niente più cure... niente più sacrifici .... niente più comportamenti educati ... "oggi è la mia giornata " continui a ripeterlo a tutti ...con un sorriso soddisfatto....mi guardi e dici felice ..."Reggì oggi ...lo sai cos'è" ed io "la tua giornata " ..... La tua risata mi lacera il cuore ... la tua mano sul petto e il tuo sospiro lieve come di chi si sta liberando da un senso di oppressione mi ammorbidiscono il sorriso .... Non sei mai stata libera, dolce donna ed una parte di me vorrebbe vederti finalmente schiudere le ali e volare via felice e leggera ....ma la mia parte più brutta e gretta , quella egoista vorrebbe tenerti qui tra le braccia e stringerti dolcemente e cullarti dicendoti che tutto passerà e che tornerai a casa .... e che starai bene ...tutte bugie .... Ma non vuoi più sentire bugie ... è l'altra tua cantilena da due giorni a questa parte... " Sei sincera ? Mi stai dicendo la verità? Sei sicura ? " ..... Basta bugie ... e poi la tua ultima, dolce domanda ..."Mi vuoi bene?" ... "Si Irmgard ti voglio bene ....tantissimo ...." ....."E allora dammi un bacio.... un altro .... un altro .... !" .
Te ne darei milioni .... pur di farti felice ... come forse non ho mai fatto ...perchè si pensa sempre di avere tempo ...
Ciao, stupenda donna forte .... Ti voglio bene !!! Due giorni fa è iniziato il tuo viaggio .... anche se non so verso dove .... <3 <3 <3 <3

mercoledì 8 febbraio 2012

Il vicino del primo piano

Un altro papà di via De Carlo ha lasciato i suoi cari ed è partito per il grande viaggio misterioso aveva 86 anni ..... il dolcissimo signore del primo piano quello che aveva sempre il sorriso sulle labbra , sempre una parola gentile , quello che coltivava i fiori in quel giardino che sarebbe rimasto abbandonato... una persona meravigliosa con la quale era piacevole scambiare quattro chiacchiere sotto casa ... alcuni mesi fa lo incontrai e mi disse ... "Io sono pronto ad andare , quando arriverà il momento io sono pronto... " me lo disse sorridendo come sempre .... solo una volta l'ho visto abbandonare quel sorriso rassicurante e dolce ... il giorno in cui se n'è andato il mio papà ... l'ho incontrato davanti all'ascensore ... mi sorrideva ed io ho dovuto dirgli la novità .. ricordo che gli dissi "papà se n'è andato" mi ha guardato un attimo spaesato poi è scoppiato a piangere e mi ha abbracciata" .... questo è il ricordo più tenero che ho di quel periodo orribile ... Addio Signor Luigi P. e grazie del suo cuore grande e di tutti i sorrisi... :')!
Regina

mercoledì 2 novembre 2011

ti voglio bene papà

L'altra notte ho sognato mio padre .... mio padre non c'è più ... se n'è andato due anni fa ... nel giorno prima di ferragosto .... durante le feste ... in modo silenzioso lui era un tipo che parlava poco gli bastava un sorriso uno sguardo due parole e tutto era chiaro ... si è ammalato di S.L.A. una malattia atipica per le persone della sua età una malattia che gli ha tolto ciò che più amava al mondo dopo noi figli , la libertà di viaggiare e camminare a piedi ... Nel sogno ero su un aereo con alcuni componenti della mia famiglia ... mio padre sedeva accanto a mia madre, io ero consapevole del fatto che nessuno potesse vederlo ... eppure lui era lì reale .... mi sono avvicinata per abbracciarlo e mentre lo stringevo forte tra le braccia ho guardato mia madre e vedendola stupita le ho chiesto se lei fosse in grado di vederlo e lei mi ha risposto di no ....la cosa mi ha sorpreso ma non rattristato perchè egoisticamente io potevo abbracciarlo e questo mi bastava .... un sogno molto bello a mio modo di vedere .... io ero molto felice e mi sembrava davvero di stringere mio padre tra le braccia .... d'altra parte coccolarmelo era una cosa che facevo spesso ... lo riempivo di baci e lui mi guardava con quell'aria bonaria di chi finge di sopportare ma in realtà è ben lieto di sottomettersi a quella dolce tortura :) ... mi manca mio padre e lo sogno spesso e questo mio sognarlo, per me che non sono granchè credente, è come andarlo a trovare o ricevere una sua visita ... è quel legame forte tra me e lui che c'è sempre stato e che neppure la morte è riuscita a recidere ... è come un urlo forte che squarcia l'infinito solo per dirgli :"Ti voglio bene papà!"